domenica 13 maggio 2018

i+m Hydro Perform Siero Idratante | Review

Leggo tanti blog che si occupano di skincare naturale ma nessuno ha parlato e recensito il marchio protagonista della recensione di oggi.
i+m è un'azienda che nasce nel 1978 a Berlino i cui prodotti sono completamente naturali, fair, organic & vegan
Tra le tante linee disponibili e le tante tipologie, la mia scelta è ricaduta su un prodotto viso facente parte della linea Hydro Perform, il Serum Hydro Effective.
Ogni linea è caratterizzata da un colore predominante. Nel caso della linea idratante abbiamo un bel fucsia acceso. La confezione è molto basica, con il comodo erogatore a pompetta. Non è però trasparente quindi non si riesce a vedere quanto prodotto vi è rimasto all'interno.


La mia pelle è mista e predilige consistenze a rapido assorbimento e prodotti si idratanti ma non pesanti e corposi. Ho trovato nel siero di i+m tutte queste caratteristiche, trovandomici divinamente. 
L'idratazione è ottima, contenendo al suo interno acido ialuronico e aloe vera (che amo particolarmente) oltre che un'altra serie di ingredienti pregiati (inci recuperato dal sito di Ecco Verde):

  1. da agricoltura biologica controllata
  2. da oli essenziali naturali

La consistenza del siero è quasi lattiginosa, fresca anche al tatto e per nulla appiccicosa.
Il prodotto si assorbe immediatamente e non va ad interferire in alcun modo con il makeup che vado ad applicare poco dopo.
Da subito si avverte l'idratazione, sento il prodotto che va a nutrire la pelle la quale risulta levigata e morbidissima al tatto. Personalmente l'idratazione che conferisce il siero è sufficiente dunque non vado ad applicare un'altra crema. Credo però che le portatrici di pelle secca abbiano bisogno di un passaggio in più.
La profumazione è deliziosa, a me ricorda quella del marzapane. Non vi preoccupate però, una volta steso questa svanisce.

Mi piace? Si, tanto. Fa esattamente quello che promette, ovvero idratare. Da quando lo utilizzo, la pelle è nutrita, tonica e liscissima. 
Non ho notato differenze né in positivo né in negativo però nella sua luminosità, effetto che invece avevo riscontrato con l'utilizzo del meraviglioso siero antiossidante di Biofficina Toscana

La quantità di siero è pari a 30ml e stiamo parlando di un prodotto completamente vegano. Il PAO una volta aperta la confezione è di 4 mesi ma è anche riportata una data di scadenza.
Il costo su Ecco Verde, al momento credo l'unico sito che rivende il marchio, è di 17,99€. Non poco, sono d'accordo ma visti gli ingredienti e la filosofia dell'azienda (click se siete interessate) lo trovo un prezzo onesto.

La mia  prima esperienza con questo marchio è stata più che positiva e non vedo l'ora di poter provare altre referenze e altre linee.

Conoscete i+m? Amate anche voi i sieri viso e quali? 
Fatemi sapere tutto nei commenti!

domenica 6 maggio 2018

Prodotti finiti #14

Io ci provo a smaltire cose e se sto scrivendo questo post è perché ci sono anche riuscita. Quindi come mai mi sento sempre protagonista del programma Sepolti in Casa?

Terminati del periodo invernale che ahimè ci ha salutati da tempo. Fanno da padrone i prodotti corpo e di skincare, come sempre del resto.
Della serie qui ci si doccia. 
L'Exfoliating Shower Gel Yves Rocher della linea Clementine & Spices aveva una profumazioni divina, un mix perfetto di mandarino e cannella che non si può non amare durante l'inverno. Detto ciò, il potere esfoliante era molto basso quindi non è una tipologia di prodotto che riacquisterò, preferendo di gran lunga gli scrub ai gommage. 
Lo Shower Gel at Tè Verde di Biolis Nature invece mi è piaciuto. Fresco e delicato sulla pelle, ve lo consiglio. Lo riacquisterò? Perché no?
Sicuramente esistono periodi dell'anno più consoni all'utilizzo di un bagnoschiuma facente parte di una collezione chiamata Tropical Summer. Lo Shower Gel with Oil Pearls di Cien nella profumazione Icy Mint ti trasporta direttamente alla stagione estiva. Di mentolato neanche l'ombra, al mio naso predominava la pesca. Buon prodotto, nulla più. La profumazione era molto intensa all'inizio per poi svanire dopo poco. Oil pearls non pervenute. Lo riacquisterò? Era un'edizione limitata ma se Lidl dovesse riproporre qualcosa di simile anche quest'anno, perché no?
Il Relaxing Shower Oil di Yves Rocher nella profumazione Lavandin Blackberry è stato un'esperienza olfattiva imbattile. Lo annusavo e mi immaginavo immediatamente in un paesaggio nordico in una sauna. Ci sento tanto il profumo della montagna in questo olio da doccia, è stato un vero peccato terminarlo. Purtroppo la profumazione non era troppo persistente e, per essere un olio doccia, me lo aspettavo un pelo più idratante ma il suo profumo vinceva sempre. Lo riacquisterò? Dovessi trovarmi di fronte un negozio Yves Rocher si, solo per la profumazione.
Ancora Yves Rocher con il Perfumed Body Lotion ancora della linea Clementine & Spices. Profumazione sempre gradevole, potere idratante non altissimo ma almeno si assorbiva in fretta. Lo riacquisterò? No, non sono curiosa di esplorare nemmeno le altre versioni avendo bisogno di maggiore idratazione.
Utilizzo dopo utilizzo mi innamoravo sempre più della Maschera Nutriente di Gyada Cosmetics, per capelli secchi, trattati e sfibrati. La utilizzavo al posto del balsamo, lasciandola agire per pochi minuti. Profumazione divina, consistenza quasi gelatinosa, dopo il suo utilizzo i capelli erano praticamente senza nodi (sono riccia), lucenti e morbidissimi. Ora che sto utilizzando altro sento tanto la sua mancanza. La riacquisterò? Probabilmente in futuro perché prima ho altro in lista tra cui i balsami dello stesso marchio.
Il Balsamo Idratante di Alterra al Melograno e Aloe Vera Bio è stato ok, non un cattivo prodotto ma neanche un balsamo capace di impressionarmi. Costa pochissimo, gli ingredienti sono buoni quindi doveste trovarvi in una catena Rossmann in Germania potreste dedicargli una chance. Lo riacquisterò? No.
La Crema Mani alla Camonilla di Just invece non mi è piaciuta per niente. Avete presente l'effetto sapone? Ecco. Poi impiegava troppo tempo ad asciugarsi. Addio. Ovviamente non la riacquisterò
Cleopatra di Lush è stata la mia prima Maschera Fresca del brand. Mi è piaciuta tantissimo, profumazione a parte. L'ho conservata in frigo (anche oltre la scadenza e, tenetevi forte, non è successo nulla) e l'effetto fresco sul viso è qualcosa di meraviglioso. Lasciata agire dieci minuti, la pelle risultava davvero più compatta. La riacquisterò? Forse con il back to Lush, a prezzo pieno direi di no per una questione di PAO ma datele un'occasione!
La Micro Moisturizing Maschera Crema Viso di Guam è una maschera idratante che mi sono concessa una volta a settimana. L'effetto idratante l'ho riscontrato ma a differenza di Cleopatra non ho notato visivamente una pelle migliore. Un aspetto che non mi è piaciuto è la profumazione troppo intensa di cocco che rimaneva anche una volta sciacquato via il prodotto. La riacquisterò? No.
Struccante Bifasico Occhi Balea: il mio preferito, ora che DM è arrivato in Italia ne ho fatto scorta a Milano. Lo riacquisterò? A vita
Il Siero Viso all'Aloe Vera di Omia è stato una piacevolissima scoperta. Ne avevo sentito parlare bene da Ilenia e ho deciso di acquistarlo. Che dire, grazie del consiglio cara perché questo è un ottimo siero. Si assorbe subito ma idrata bene la pelle. E' di facile reperibilità, costa poco, certificato ICEA. Lo riacquisterò? Si ma prima vorrei spuntare dalla lista qualche altro prodotto viso.
La boccetta che vedete altro non è che la confezione originaria dell'Idrolato di Elicriso La Saponaria. Ho scoperto che la mia pelle apprezza particolarmente gli idrolati e, anche di questo, vorrei scrivere una recensione apposita. Vi dico dunque che mi sono trovata molto bene ma gli preferisco la versione ai fiori d'arancio. Lo riacquisterò? No


Partiamo dai campioncini. Il Milk Concentrate de L'Occitane non è niente di che e visti gli ingredienti e il prezzo non è un prodotto che acquisterei in full size.
Anche il Siero in Gocce Jaluronico di Rougj+ rimarrà in parafarmacia. Il siero si è rivelato molto appiccicoso e anche no. 
Ho adorato invece il Sapone delle Fate di Erboristeria Magentina. Purtroppo esiste solo il formato da 50g ma ragazze, questo è il sapone mani migliore che abbia mai provato, soprattutto per la delicatezza con la quale deterge la pelle. Da provare! Lo riacquisterò? Si!
Mancano in questa foto due confezioni di dischetti struccanti, quelli di Fresh & Clean e i miei soliti adorati di Ebelin
Cestinata purtroppo la Long Lasting Eye Pencil di Essence in Black Fever in quanto andata a male. Lungo la mina si è creata una strana patina bianca e ho preferito gettarla. Vista la pessima abitudine che avevo ad accumulare prodotti, questa matita l'avrò utilizzata circa tre volte e non ricordo assolutamente le performance. La riacquisterò? Forse si ma prima devo smaltire altro per evitare che faccia la sua stessa fine. 
Terminata la polvere più scura dell'Essence Eyebrow Set che si è rivelato un ottimo prodotto dall'inizio alla fine. Ora mi sono convertita alle matite, più veloci da utilizzare ma se dovessi ritornare alle polveri, questa sarebbe al primo posto.
Conservo comunque la parte chiara del duo da utilizzare come ombretto da piega per i trucchi da battaglia. Lo riacquisterò? Forse in futuro
Anche l'I Love Stage Eyeshadow Base di Essence è stato un compagno fidato dall'inizio alla fine. Ve ne ho parlato meglio in questo post di top low cost. Lo riacquisterò? Si
Cestinato lo smalto OPI in Dating a Royal trovato in questo kit. Sei completamente disomogeneo e non tempo per tre passate. Addio. 
Campioncini di profumo, as usual: Chloé è una fragranza molto raffinata che mi piace molto sulle altre persone e non particolarmente su di me quindi non acquisterei la full size. Intense e Pour Femme di Dolce & Gabbana sono delle fragranze perfette per il periodo invernale, in quando intense e avvolgenti. Al mio naso sono però troppo dolci e per questo motivo non le acquisterei in full size. Mi sono innamorata invece di Dior Addict e quando l'ho indossato ho ricevuto molti complimenti. E' una fragranza fresca e giovanile, mi rappresenta molto e ora sono tentata dalla full size. Coco di Chanel non può mai mancare, lo adoro ma costa un rene. Splendida di Bvlgari invece non mi ha fatto impazzire, troppo intensa per me. 

Voi cosa avete terminato ultimamente? Fatemi sapere tutto nei commenti!

lunedì 30 aprile 2018

Makeup Haul | Colourpop, Beauty Bay, Loving Eco Bio, Sephora

Forse dico forse, i problemi relativi alla connessione internet sono stati risolti e quindi posso finalmente ricominciare a parlare di makeup e beauty. E la cosa mi rende molto felice.
Oggi post leggero, rapido ed indolore. Ci tenevo a farvi vedere alcuni degli ultimi prodotti acquistati nel corso di quest'anno. Per le recensioni ci aggiorniamo nel fine settimana.
COLOURPOP 


Mi sono decisa ad effettuare il mio primo ordine sul sito di Colourpop.
Vi racconterò della mia esperienza nell'articolo recensione appositamente dedicato a questi prodotti. Oggi ci limitiamo ad un puro haul.
Ho acquistato un Ultra Satin Lip nella colorazione Point Zero e un Lippie Stix nella colorazione Lumiere, spuntandoli così dalla lista di Prodotti PRO(va).
Mi sono poi lasciata tentare da due ombretti in cialda. Tra la miriade di opzioni disponibili, la scelta è ricaduta su Play By Play, un bellissimo pesca con riflessi dorati e su Glass Bull un duochrome blu e lavanda.

BEAUTY BAY
Questo sito inglese è diventato il mio e-commerce preferito per quanto riguarda gli acquisti di makeup. Non solo perché rivendono una quantità impressionante di marchi ma anche perché offrono spesso e volentieri dei codici sconto molto interessanti. Approfittando di un 20% in meno su tutto il sito, ho finalmente fatto mia la Modern Renaissance di Anastasia Beverly Hills. Non contenta, ho messo nel carrello l'Illuminating Prime & Set Kit di Cover FX. Si tratta di un set contenente le mini taglie di alcuni prodotti di punta del marchio. Troviamo infatti le Custom Enhancer Drops nella colorazione Moonlight, l'Illuminating Setting Spray e l'Illuminating Primer. Ovviamente seguirà recensione.
Finchè c'ero, ho fatto mia anche una matita per sopracciglia di L.A. Girl, la Shady Slim Brow Pencil nel colore Blackest Brown.

LOVING ECO BIO
Male se non conoscete questo delizioso shop online, è uno dei più veloci a spedire la merce e coccolano le clienti con tanti campioncini.
Anche in questo caso mi sono tolta alcuni degli sfizi presenti in wishlist, il Blossom Blush Harper e l'ombretto Luna, entrambi di Nabla
Quando ho effettuato l'ordine, ad inizio anno, le Pastello Occhi di Neve Cosmetics nel vecchio packaging erano tutte in sconto e ho pensato bene di portarmi a casa Reversal.

SEPHORA
La scorsa settimana ho realizzato che il 20% di sconto da Sephora è ora valido anche su Kat Von D! E dopo aver letto le recensioni di Marta e Jess, ho capito che la Alchemist Palette mi serviva assolutamente. Diventerà la mia migliore amica quest'estate, già lo so!

Voi cosa avete acquistato ultimamente? Io vorrei tanto prendermi una pausa dagli acquisti di makeup, la parte razionale del mio cervello mi suggerisce fino ai saldi estivi. Però vorrei conoscere i vostri recenti bottini. Perciò, fatemi sapere tutto nei commenti!


domenica 8 aprile 2018

Anastasia Beverly Hills Mini Liquid Lipstick Set | Review

Circa un anno fa i rossetti liquidi in mio possesso si contavano sulle dita di una mano. Ora potrei tranquillamente riempire una trousse. Da zero a venti il passo è stato breve.
Avendone tanti e di svariate marche, ho maturato una certa esperienza e oggi vi parlerò di una delle migliori formule in assoluto.
Ho acquistato il Mini Liquid Lipstick Set di Anastasia Beverly Hills su quel piccolo grande paradiso che è Beauty Bay lo scorso novembre in occasione del black friday. Il set contiene tre rossetti liquidi nelle tonalità Dazed, Bittersweet e Hudson in formato mini.

Esternamente troviamo un cartoncino rosa e nero contenente tutte le informazioni tecniche. Quest'ultimo si sfila a libro e all'interno di una cornice nera troviamo i tre rossetti liquidi.

Il packaging vero e proprio è elegante, a mio avviso. Il tappo specchiato sulla sommità porta il logo della casa cosmetica, il cui nome viene ripreso anche sul corpo della confezione. Sul fondo, un adesivo riporta il nome della colorazione insieme ad altre informazioni tecniche.
L'applicatore è delle giuste dimensioni, piatto e con la punta rotonda. Trovo che questa sua forma sia molto pratica durante l'applicazione. Io che non brillo certamente di precisione non ho mai avuto problemi. Inoltre preleva sempre la giusta quantità di prodotto e riesco a riempire completamente le labbra senza doverlo intingere una seconda volta. Va detto però che ho le labbra sottili.
Da sx Dazed, Bittersweet e Hudson
Passiamo alla parte più succulenta della recensione, ovvero alle colorazioni.
Hudson viene descritto come un color pesca profondo. Onestamente di pesca ci vedo ben poco, lo trovo più un marroncino a sottotono caldo.
Dazed è un colore difficile da descrivere: un mix di prugna e rosso profondo, molto elegante e molto autunnale a mio avviso. Dei tre è indubbiamente il mio preferito.
Bittersweet è un marrone scuro profondo, Anastasia lo definisce un Swiss chocolate che trovo sia una descrizione azzeccata.
Nella prima foto le colorazioni erano appena state applicate, nella seconda le trovate da asciutte.
Hudson, Dazed, Bittersweet

I tempi di asciugatura sono rapidi, si parla di una ventina di secondi.
La texture è per tutti e tre cremosa e tutti sono iper pigmentati da subito con finish palesemente opaco.
La durata è ottima per tutte le colorazioni. Ho notato però che Hudson, la colorazione più chiara, tende a reggere di meno nella parte centrale del labbro inferiore. Dazed e Bittersweet in quanto a durata sono fenomenali. Li ho testati con pasti oleosi e zuppe bollenti e si sono comportati egregiamente. A livello di lasting power sono i migliori tra tutti quelli che ho.
Un altro aspetto da non sottovalutare è la confortevolezza. Pur essendo super opachi e super duraturi li ritengo parecchio confortevoli anche superate le cinque ore. Ah, non si sgretolano e non creano nemmeno quella poco piacevole crosticina al centro delle labbra. Avete presente?
Personalmente non ho mai la sensazione di labbra che tirano o la voglia di rimuoverli causa secchezza. 

Ho realizzato qualche swatches comparativo ma nulla di quello che ho in casa si avvicina alle colorazioni di Anastasia.
Anastasia Dazed, Kat Von D Lolita, Kat Von D Lolita II, Nyx Lingerie Exotic
Lolita è più scuro e più freddo, Lolita II vira molto di più sul pesca mentre Exotic è un rosso mattone
Anastasia Bittersweet, Kat Von D Plath
Dal tubetto Bittersweet e Plath sembrano identici mentre una volta stesi, Plath risulta essere molto più chiaro e con molto più rosso all'interno.
Anastasia Dazed, Jeffree Star Androginy, Wycon Sangria
Giuro che viste nelle rispettive confezioni c'era qualche sentore di somiglianza. Anche in questo caso siamo su pianeti completamente diversi.
Androginy è freddo e con una punta di grigio malva. Sangria lo dice il nome stesso, è molto più fucsia e acceso rispetto a Dazed.

Come vi accennavo, ho acquistato il mini set su Beauty Bay, dove al momento risulta out of stock, ad un prezzo di € 29. All'interno di ogni rossetto liquido troviamo 2,3 g di prodotto. 
Le regular size contengono invece 3.2 grammi per un costo di € 22,50. Tutte e tre le colorazioni fanno parte della linea permanente.
Come tutte le referenze del brand, anche questa è cruelty free.

Il set è stato una piacevolissima scoperta. Sono i primi prodotti di Anastasia che provo e la qualità è alta.
All'interno della mia personale collezione di rossetti liquidi, questi spiccano per durata e confortevolezza.

Conoscevate questo set? Avete mai provato i rossetti liquidi di Anastasia? Qual è il vostro rossetto liquido preferito? Fatemi sapere tutto nei commenti!